Regolarità inaccessibili

 

Ci sono delle regolarità addirittura di tipo matematico nella storia e di conseguenza anche nelle nostre vite private , individuali e di gruppo. Può sembrare strano, ma se è vero che tutta la natura è retta da leggi definite, si può essere tranquilli che anche ciò che alla nostra ‘vista’ ridotta può sembrare casuale ed indefinibile o frutto della nostra libertà di agire, in realtà è dentro degli schemi profondi. Siamo liberi pensiamo, ma così come non possiamo cambiare i cicli giorno e notte, stagionali ecc., così mentalmente inconsapevolmente agiamo e ci succede tutto entro delle regolarità che rispettano criteri a cui non possiamo accedere. E’ come essere un surfista; quello che possiamo fare è riuscire sempre meglio a ‘cavalcare’ le onde e questo vale anche per l’intera storia nel suo insieme. Come dei bambini pensiamo di costruire noi il mondo, ma in realtà il mondo già c’è e possiamo solo partecipare ad esso. Noi non costruiamo nulla; siamo costruiti da queste regolarità, che come un fiume ci trascinano in un eterno presente in cui tende a racchiudersi sempre più ogni realtà di qualsiasi tempo e spazio. Tutta la Realtà tende a concentrarsi nel qui-adesso di ognuno e tutti questi quì-adesso si concentrano in un Quì-adesso collettivo, che esiste solo a metà, aspettando che ci riuniamo in esso; le regolarità sono come onde che ci trascinano verso questo obiettivo. Finché resisteremo, continueranno ad infrangersi sulle rive delle nostre vite e della storia in modo fragoroso come contro degli scogli; quando avremo capito, saranno semplici onde che culleranno le nostre vite e quella dell’umanità.

E mercoledì 15 Gennaio 2014, sempre tra le 21.30-22, per chi vuole saremo insieme per mitigare la forza di queste onde.

Regolarità inaccessibiliultima modifica: 2014-01-12T23:17:27+00:00da ultrainternet
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento